Indagine sugli infortuni

Logo_progetto regionale 2017

Gli infortuni nel settore della metalmeccanica: analisi delle cause e delle situazioni ricorrenti che possono determinare comportamenti a rischio o condizioni di pericolo

E’ stata svolta un’indagine sugli infortuni gravi avvenuti in Italia tra il 2002 e il 2016, con l’obiettivo di analizzare le dinamiche che caratterizzano gli eventi infortunistici avvenuti nel settore della metalmeccanica e individuarne le cause principali, nonché eventuali situazioni ricorrenti che possono determinare comportamenti a rischio o condizioni di pericolo durante lo svolgimento delle attività lavorative.

I risultati dell’indagine hanno mostrato che la tipologia di incidente maggiormente ricorrente è riconducibile al contatto dell’infortunato con gli utensili o con le parti mobili delle macchine operatrici. La causa apparente principale degli infortuni, ovvero la causa ipotizzabile a seguito dell’analisi attenta dei report degli infortuni, è solitamente riconducibile a una procedura disattesa. Altre cause apparenti sono dovute al malposizionamento dell’operatore, a situazioni di interferenza, al malfunzionamento dell’attrezzatura o all’utilizzo di un’attrezzatura non idonea. Tuttavia, le informazioni contenute nei report non consentono di determinare la causa radice degli eventi infortunistici. E’ altresì evidente una spiccata propensione a evidenziare le responsabilità degli eventi infortunistici, piuttosto che approfondire le motivazioni che hanno portato l’infortunato ad adottare la procedura disattesa o il comportamento scorretto che ha determinato poi l’infortunio. La ricerca delle motivazioni, cause radice, non esime dalle responsabilità ma permette di individuare azioni di prevenzione maggiormente efficaci, come indicato nell’unità 5, che fa riferimento ai risultati ottenuti dalle analisi sulle aziende della Comunità di Pratica anche con l’ausilio della web-app sviluppata nel progetto.